Turismo Roma: la città eterna diventa una meta di passaggio

1
423

Cambiano i trend e la cultura non basta più per attirare turisti

Roma è sempre stata una città molto amata, ricca di patrimoni artistici e culturali ma oggi non può più solamente puntare sulla sua storia; a dimostrarlo sono i dati del Report 2016 sul turismo di Euromonitor che la colloca tredicesima nelle città più visitate al mondo.

Nonostante l’aspetto culturale resti un elemento importante per scegliere la propria meta finale, acquistano sempre più importanza anche fattori emozionali, si tende a visitare più posti contemporaneamente e a voler rendere la propria vacanza unica e personale (basta pensare che solo 1 turista su 10 partecipa a viaggi organizzati).

Per fare ciò ci si affida sempre più ad internet, luogo fondamentale in cui trovare sia dove alloggiare che cosa vedere.

Quali sono i trend turistici collegati a Roma?

I dati indicano come la Città Eterna sia ancora considerata come un luogo da visitare almeno una volta nella vita, ma si spenda sempre meno tempo per farlo (2 giorni e mezzo bastano per vedere tutte le sue bellezze) e si preferisca le prenotazioni last minute e gli hotel da 5 a 3 stelle.

Chi sono i turisti?

I dati provenienti dall’Istat indicano come Roma sia la meta preferita delle coppie (44%), seguite da famiglie (18%), viaggiatori solitari (14%), lavoratori (12%) e, per concludere,  gruppi o amici (11%).

Le migliori esperienze vissute invece sono quelle delle famiglie (83,8%), seguite dalle coppie (83,5%), dai viaggiatori solitari (80,1%), e dai lavoratori (79,5%).

È proprio su quest’ultima categoria che la città vuole investire, andando a sfruttare il turismo congressuale, importante sia perché questo tipo di viaggiatore spende più degli altri (il triplo della media, per un massimo di 700 dollari al giorno), che perché ha un tempo di pernottamento maggiore (4 giorni), quindi avrà più tempo di esplorare la città e, se felice, avrà più probabilità di tornare con la famiglia in un secondo momento.
[cta id=”4362″ vid=”0″]

Roma sul web

Nonostante la città goda di un’ottima reputazione online e sia una delle mete più ricercate su internet, solo in un terzo dei casi questa riesce ad avere prenotazioni.

Di chi è la colpa?

Sia alle strutture ricettive che dell’organizzazione del comune.

Nel primo caso la maggior parte dei siti presenti su internet non è aggiornato ed ha offerte poco appetibili, che non offrono alcun elemento che faccia dire “è questo il posto dove voglio dormire!”.

Nel secondo caso sono molte le lamentele legate alla gestione della città: scarsa programmazione degli eventi, incapacità di attrarre investimenti, abbandono, emergenza rifiuti, caos derivante dalla cattiva gestione dei trasporti pubblici e ultimo ma non meno importante Roma capitale, che ha influito molto nella considerazione della città eterna.

Da questo punto di vista sono molte le strategie che si possono intraprende: prima tra tutte avere una forte presenza online.

Internet è il mezzo attraverso cui si pianifica la propria vacanza, perché non sfruttarlo per ottenere più prenotazioni?

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here