Rimini: la città che piace agli stranieri

0
467

I dati dell’Osservatorio Turistico dell’Emilia – Romagna parlano chiaro: Rimini e la Riviera Romagnola piace molto agli italiani e soprattutto agli stranieri.

Il 2017 è stato un anno d’oro per la provincia di Rimini che, grazie alle splendide performance dei 5 comuni costieri, ha raggiunto oltre 16 mila presenze (+4,2% rispetto al 2016) e 3.594.727 arrivi (+2,5%).

Tutti i dati di Rimini e della costa

A livello di turisti italiani Rimini è stato il comune che ha registrato incrementi più alti (+ 5,1% di arrivi e +4% di presenze), seguito da Misano Adriatico (+ 4,9% arrivi e +4,1 di presenze), Riccione (+3,9% arrivi e +0,7% presenze), Cattolica (+2,8 arrivi e +0,4% presenze) e Bellaria Igea-Marina (-3% arrivi e +2,1% presenze).

Se guardiamo il turismo estero invece la classifica cambia: Rimini (+6,8% arrivi e +7,9% di presenze), Cattolica (+4,5% arrivi e +4,7% presenze), Misano Adriatico (+3,8% arrivi e +2,6% presenza), Bellaria Igea-Marina (+0,2% arrivi e +16% presenze) e Riccione (-1,6% arrivi e -2,7% presenze).

Quest’ultimo dato negativo è stato giustificato dall’assessore al turismo con la chiusura del campeggio più grande della famosa città.

Le bandiere

Andando ad approfondire la nazionalità dei turisti stranieri troviamo in prima posizione i russi (+22,7% di presenze  e +19,4% di arrivi), seguiti da polacchi (+13,7% di presenze e 4,3% di arrivi), Inglesi (+5,7% di presenze) e tedeschi (+4,7% di presenze e 2,7% di arrivi).

Non solo mare

Questi dati sono la conseguenza della volontà dell’amministrazione di destagionalizzare il proprio turismo, puntando sul mare, ma anche su arte e spettacolo.

I primi due segnali positivi sono già visibili:

  • Il Capodanno più lungo del mondo” ha permesso di registrare un aumento delle presenze di Riccione (+8,7%), Rimini (+22,2%) e Cattolica (+4,8%);
  • Rimini si è posizionata quarantesima nella classifica del “52 place to go” del New York Times grazie al cinema (il 20 gennaio è stato riaperto il Cinema Fulgor, cinema in cui Federico Fellini amava rivedere i suoi film) ed al cibo (il parco agroalimentare denominato “Fico eataly world” presente alle porte di Bologna).

Rimini sul web

Dati provenienti da Google Adwords indicano come, dopo alcuni mesi di calo derivanti dai fatti di cronaca avvenuti nella città romagnola, le ricerche su Rimini siano tornate a salire raggiungendo il +3% rispetto allo stesso periodo del 2017.

Nonostante la maggior parte delle strutture ricettive utilizzi il marketing per promuoversi, solo il 12% è presente su motori di ricerca estera.

È come se in una partita di calcio la tua squadra giocasse solo in difesa senza mai attaccare o se nella formula 1 ti limitassi a stare dietro agli altri senza mai sorpassare.

L’altra metà campo o quel sorpasso coraggioso potrebbero valere la tua vittoria.

Cosa c’entra il calcio o la formula 1?

È una semplice metafora che riesce perfettamente a spiegare la situazione.

La tua metà campo o la tua vettura da superare sono i confini geografici; la tua vittoria sono i turisti stranieri che vogliono visitare la tua città ma che non conoscono l’esistenza della tua struttura.

Come farti trovare con un click

Intercettare il proprio pubblico con un semplice click è possibile.

Come?

Con una strategia pensata ad hoc per loro.

Google mette a disposizione una serie di strumenti che ti consentono prima di individuare correttamente sia il tuo pubblico che il volume delle parole chiave con cui puoi essere trovato in tutte le lingue del mondo; poi di intercettare quel preciso target in quella precisa località nel momento in cui ti sta cercando.

Polacchi, tedesci, inglesi sono tutti facilmente raggiungibili con Google Adwords.

Ed i russi?

In Russia il più utilizzato è Yandex; un motore di ricerca simile al nostro Google Chrome che offre servizi e prodotti connessi al mondo di internet (anche affini a Google Adwors, si).

Non perdere altro tempo e soldi per essere presente insieme ad altre dozzine di strutture simili alla tua nei cataloghi dedicate alle fiere; esci dalla folla.

Scegli la tua offerta, identifica il tuo target specifico, crea il tuo messaggio persuasivo e vinci la tua partita.

Hai bisogno di aiuto per creare la tua strategia?

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here